PROGETTO DI SVILUPPO TERRITORIALE (PST) – PT CRP 33 - ”La sapienza del villaggio: Crescita e sviluppo nel Montiferru, Alto Campidano e Planargia”

Pubblicata il 11/11/2020

Con deliberazione RAS n°5/44 del 29/01/2019 è stato approvato l'accordo di programma e il Progetto di Sviluppo territoriale “La sapienza del villaggio: Crescita e sviluppo nel Montiferru, Alto Campidano e Planargia”, sottoscritto in data 31/01/2019 e approvato con Decreto del Presidente n°16 del 08/02/2019, pubblicato sul B.U.R.A.S n. 9 del 21/2/2019.

Il Progetto  prevede una strategia finalizzata ad una rinnovata residenzialità come fattore determinante per garantire un futuro alle comunità locali, garantendo il mantenimento dell’interesse a continuare a vivere nelle comunità, come conseguenza di una scelta consapevole, meditata e vantaggiosa.

Nel dettaglio il progetto si articola su 4 direttrici strategiche:
• ambiente, natura e cultura;
• competitività delle imprese del territorio;
• qualità della vita;
• governance e promozione del territorio.

Il progetto si articola in 7 azioni tematiche:

“Percorsi ambientali, dei fiumi e delle acque”
L’azione incarna la filosofia del progetto, che sfrutta la marginalità come valore e identifica i centri costieri quali canali per l’attrazione e la distribuzione dei flussi turistici dalla costa verso l’interno attraverso i percorsi ambientali su cui si interviene direttamente garantendone la fruibilità per attività escursionistiche e sportive outdoor.
L’azione si articola nelle seguenti sub-azioni:
• 33.01.1 Le vie dell’acqua
• 33.01.2 Sentieri naturalistici

“Percorso di valorizzazione del territorio e del paesaggio produttivo tradizionale-identitario (Malvasia e Vernaccia)”
L’azione punta alla valorizzazione e alla salvaguardia del paesaggio dipinto dai cultivar della Malvasia e dalla Vernaccia al fine di ampliare l’immagine e la proposta turistica locale, partendo dall’enogastronomico per poi abbracciare l’intero patrimonio ambientale e culturale. Nel dettaglio l’azione accompagna la creazione di percorsi consoni alla promozione del paesaggio, delle attività produttive delle cantine e della produzione vitivinicola locale.
L’azione si articola nella seguente sub-azione:
• 33.02.1 I sentieri del vino

“Messa in rete e valorizzazione degli attrattori culturali e identitari”
Al fine di garantire una completa fruizione del patrimonio culturale e identitario presente nel territorio, l’azione sostiene il miglioramento dell’accessibilità agli attrattori; il recupero, il restauro e la messa in sicurezza del patrimonio esistente; la messa a punto degli allestimenti; la messa in rete e la valorizzazione degli attrattori, anche minori; la visibilità del prodotto turistico; l’integrazione del percorso con l’azione di valorizzazione degli attrattori ambientali e con azioni di respiro internazionale già avviate nel territorio tramite progetti di cooperazione internazionale.
L’azione si articola nelle seguenti sub-azioni:
• 33.03.1 Itinerario Culturale - Archeologico Integrato
• 33.03.2 Le vie della cultura e dell'identità
• 33.03.3 Le vie della fede

“Competitività del sistema produttivo”
L’azione si sviluppa in coerenza con l’insieme di interventi pubblici in tema di valorizzazione degli attrattori ambientali, culturali e identitari attraverso il sostegno all’attivazione di investimenti privati mediante la previsione di un Bando Territoriale nei settori del turismo, dei servizi al turismo, produzioni tipiche, della cura e manutenzione del territorio, e per imprese operanti nel sociale, in integrazione con quanto previsto dalle altre Azioni del progetto, con una attenzione particolare alla nascita di cooperative di comunità.
L’azione si articola nella seguente sub-azione:
• 33.04.1 Competitività del sistema produttivo

“La comunità e i suoi bisogni”
L’azione pone al centro della strategia territoriale sia le esigenze della popolazione anziana che le esigenze delle famiglie con bambini per agevolare la permanenza di queste ultime nei paesi dell’interno. La previsione di cooperative di comunità consente di applicare un modello di innovazione sociale dove i cittadini saranno produttori e fruitori di beni e servizi.
L’azione si articola nella seguente sub-azione:
• 33.05.1 Qualità della vita e servizi alla persona
Azione 33.06 “Miglioramento dei servizi essenziali del territorio”
L’azione delinea una serie di interventi legati all'accessibilità ai luoghi e ai servizi, elemento importante per la qualità della vita dei residenti nonché elemento necessario a favorire opportunità di crescita dell'attività delle imprese locali ed interviene in relazione al miglioramento dei servizi scolastici nell’ambito del Programma Iscol@.
L’azione si articola pertanto nelle seguenti sub-azioni:
• 33.06.1 Miglioramento dell’accessibilità ai luoghi e ai servizi
• 33.06.2 Miglioramento dei servizi scolastici

“Governance territoriale”
L’azione prevede un modello di governance territoriale capace di dare unitarietà alla fase realizzativa del Progetto di Sviluppo Territoriale. In particolare l’azione prevede, da un lato, la strutturazione di ufficio unico responsabile della realizzazione degli interventi per conto delle amministrazioni partecipanti al progetto e l’attivazione di percorsi di accompagnamento da parte della Regione Sardegna nella fase attuativa; dall’altro, la realizzazione di interventi di promozione e di fruizione turistica integrata dell’offerta territoriale
L’azione si articola nelle seguenti sub-azioni:
• 33.07.1 Coordinamento generale del progetto
• 33.07.2 Marketing esterno ed interno

Importo finanziamento: 14,5 milioni (Risorse FESR, FSC, FONDI REGIONALI E CEI).

Territori interessati:
Unione dei Comuni del Montiferru e Alto Campidano e Unione dei Comuni della Planargia e del Montiferru Occidentale.
http://www.sardegnaprogrammazione.it/index.php?xsl=2775&s=386848&v=2&c=14746&na=1

Documenti:
http://www.sardegnaprogrammazione.it/documenti/35_633_20190222125629.pdf

 
torna all'inizio del contenuto